Come curare un cavallo durante l'inverno

by giorgiaminozzi Email Condividi su Facebook:



Prendersi cura del proprio cavallo è uno dei compiti del cavaliere, un compito che può diventare un piacere in quanto aiuta a creare un rapporto di fiducia e serenità tra il cavallo ed il suo padrone. In inverno la cura del cavallo richiede delle precauzioni maggiori, perché se è vero che il cavallo è predisposto allo sviluppo del manto invernale e può tranquillamente sopravvivere con temperature rigide, il cavaliere ha comunque il dovere di prendere delle precauzioni contro i malanni o gli incidenti dovuti ad un meteo ostile.

 

Il cavallo sopravvive d'inverno?

 

Come abbiamo già spiegato, i cavalli possono sopravvivere al clima rigido grazie al mantello invernale. Alcune razze equine nascono per sopravvivere anche alle temperature più basse. I cavalli islandesi sono l'esempio migliore: di stazza piccola ma robusta e con un mantello invernale più folto degli altri cavalli, riescono a sopportare anche i freddi dell'Islanda. Ma per quanto riguarda le altre razze, l'acclimatazione deve procedere per gradi ed è importante avere accorgimenti specifici per evitare i malanni. Se il cavallo non è mai vissuto al freddo, dovete abituare lentamente il suo organismo a resistere con uscite frequenti e progressive. Inizialmente le uscite saranno brevi e non richiederanno sforzi particolari, ma potrete intensificare il ritmo con dolcezza fino a raggiungere il livello desiderato. Ricordate comunque di rispettare il vostro cavallo e di non chiedergli troppo!

In caso di bufere, vento forte o piogge torrenziali, ad esempio, non è il caso di uscire, anche perché potreste ammalarvi voi per primi. I cavalli possono uscire anche con la neve, ma evitate se le precipitazioni sono intense.

Tutto ciò però non deve spaventarvi, anzi ricordate che anche con il freddo il cavallo ha bisogno di stare all'aperto e respirare aria fresca e pulita!

 

La cura della stalla

 

Per il corretto ricovero del cavallo, la stalla deve essere arieggiata ma priva di spifferi pericolosi. Controllate che l'ambiente non sia umido, perché l'umidità rende il freddo molto meno sopportabile e favorisce il proliferare della muffa, che crea problemi respiratori.

La paglia nella stalla deve essere sempre asciutta e pulita, perciò dedicate molto tempo alle operazioni di pulizia e, se potete, cambiatela ogni giorno.

 

Accorgimenti prima e dopo la cavalcata

 

Scegliete i prodotti per il cavallo in base al clima e se non avete idea di quali siano  i prodotti più indicati, chiedete al personale esperto di una selleria. In questo catalogo di prodotti, comunque, troverete ottime soluzioni.

Prima di uscire, oltre alle procedure che portate a termine normalmente, dovete avere degli accorgimenti in più. Prima di applicare il morso, scaldatelo tenendolo in tasca o sotto l'acqua tiepida. Bisogna pulire con molta attenzione gli zoccoli e applicare dei prodotti specifici per isolarli dall'acqua e dal ghiaccio.

Spazzolate energicamente il manto per riscaldare la muscolatura preparandola all'impatto con il freddo.

Se il cavallo ha il pelo molto corto o se sono le sue prime uscite,  provate a usare una coperta invernale, che metterete sul suo dorso nella stalla e che il cavallo dovrà tenere per tutta la durata dell'allenamento.

Dopo la cavalcata, se il cavallo è accaldato aiutatelo a decongestionarsi prima di farlo fermare definitivamente; basta passeggiate un po' con lui finché le sue orecchie non saranno tiepide.  Rimuovete la neve dal manto e con un asciugamano tamponate e frizionate il mantello, che sarà bagnato per il sudore e per l'umidità, la pioggia o la neve. Non lavate il cavallo dopo l'allenamento o si ammalerà più facilmente.

 

Durante la cavalcata

 

Prima di uscire dalla stalla, controllate che non ci siano pozzanghere ghiacciate o zone scivolose. Se le notate, cambiate percorso o spargete sale sul ghiaccio e segatura sul bagnato. Fate sempre attenzione al terreno su cui cavalcate e non passeggiate mai sul ghiaccio. Se decidete di far indossare al cavallo una coperta, assicuratevi che sia traspirante, perché anche in inverno la pelle del cavallo deve sudare. La coperta non deve essere troppo pesante, perché il cavallo ha già il suo manto a proteggerlo dal freddo.


Orchidee rare online.
Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook: